Lay out

Il layout è un documento grafico che indica l'esatta disposizione di tutti gli oggetti facenti parte di un impianto; tale documento utilizza le informazioni provenienti da:

  • Progettazione Meccanica, frutto di simulazione in ambiente virtuale 3D;
  • Progettazione impianti elettrici e fluidici;
  • Simulazione di flusso.

Sviluppo del Lay-Out

Durante la progettazione e la realizzazione del layout vengono integrati diversi tipi di lay-out, quali:LAYOUT

  • Layout Generale di StabilimentoLayout di Linea
  • Layout Sicurezze
  • Layout Impianti e canalizzazioni
  • Schema fondazioni
  • Layout aspirazione fumi

Dove vengono analizzati molteplici fattori, quali:

  • Analisi di ingombro fabbricato e dimensioni delle stazioni definizione e denominazione linee, numerazione stazioni e numerazione robot
  • Analisi ingombri contenitori lato linea (tipologia, dimensione, posizione e flusso contenitori)
  • Analisi integrazione dei sistemi di trasporto con i mezzi di produzione
  • Analisi recinzioni, settorizzazione e porte d’accesso
  • Analisi fosse e pedane di lavoro e di manutenzione
  • Analisi con cliente della tipologia di impianti elettrofluidici
  • Definizione con cliente dei corridoi principali del fabbricato
  • Definizione altezze disponibili nel fabbricato
  • Analisi carichi al pavimento e carichi ai nodi

MTM

MTML’MTM è una procedura che analizza e scompone qualsiasi operazione manuale o metodo nei movimenti elementari necessari per eseguire l’operazione stessa e assegna a ciascun movimento un tempo standard predeterminato che è stabilito in base alla natura del movimento e alle condizioni sotto cui esso è eseguito.

Grazie al sistema ERGO-UAS si valuta il rischio del sovraccarico biomeccanico relativo a tutto il corpo, analizzando il carico statico, il carico dinamico, le applicazioni di forza, le vibrazioni e la movimentazione manuale dei carichi .

Ogni operazione viene scomposta in passaggi elementari alle quali viene assegnato un codice attività che ha uno specifico tempo standard (TMU).

Con l’analisi MTM oltre al dimensionamento delle risorse addette alle attività produttive e logistiche è possibile identificare la percentuale di attività a “non valore aggiunto” (NVAA).

ERGONOMIA

ERGONOMIAIl termine ergonomia deriva dalle parole greco “ergon” (lavoro) e nomos (regola,legge).
L’ergonomia studia i problemi relativi al lavoro umano proponendosi di ottimizzare il sistema uomo-macchina-ambiente in particolare migliorare la qualità delle condizioni degli ambienti,degli strumenti di lavoro e delle prestazioni dell’operatore. Vengono simulate condizioni di lavoro in cui sia presente l’uomo il quale è assimilato ad un manichino con 65 punti di snodo dove ogni punto rappresenta un articolazione del corpo umano. E’ quindi possibile inserirlo nei contesti più usuali come all’ interno di una postazione di lavoro per verificare che sia i movimenti che deve compiere sia i carichi da movimentare non siano troppo gravosi e comunque rispettino le normative in vigore sulle condizioni di lavoro.